Ultima modifica: 19 settembre 2018
Istituto Comprensivo Galileo Nicolini - Capranica > Organigramma e Funzionigramma 2018-2019

Organigramma e Funzionigramma 2018-2019

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA D’ISTITUTO 

Il Funzionigramma riporta per ogni struttura dell’Amministrazione  l’elenco delle funzioni di competenza.

DIRIGENTE SCOLASTICO  – ZEGA STEFANIA

  • Assicura la gestione unitaria dell’istituzione
  • E’ il rappresentante legale
  • E’ responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio
  • Organizza l’attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative
  • Promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi
  • Promuove la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del
    territorio
  • Gestisce i rapporti con l’esterno con possibilità di delegarli a soggetti individuati volta per volta
  • Adotta provvedimenti di gestione delle risorse del personale
  • Provvede alla revisione de Regolamento di Istituto nello staff ristretto

DIRETTORE SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVI – CARLINI MARTA

  • Cura la parte amministrativa e coordina il servizio del personale ATA
  • Provvede alla esecuzione delle delibere degli organi collegiali
  •  Elabora, in collaborazione con il DS, progetti per la funzionalità dei servizi amministrativi
  •  Cura l’attività istruttoria relativa alla stipulazione di accordi, contratti, acquisti e convenzioni con
    enti e soggetti esterni
  • Cura la documentazione di sua competenza concernente gli organi collegiali
  •  Assicura la tenuta della documentazione concernente la sicurezza e si occupa, con il referente, di
    tenere aggiornato lo stato di formazione obbligatoria del personale
  • Provvede alla revisione del Regolamento di Istituto nello staff ristretto

RSPP (esterno) ROSATI AMALIO

  •  Individuazione dei fattori di rischio, valutazione dei rischi, individuazione delle misure di sicurezza e
    salubrità dell’ambiente di lavoro;
  • Elaborazione delle misure preventive e protettive e dei sistemi di controllo delle misure adottate;
  • Elaborazione delle procedure di sicurezza per le varie attività aziendali;
  • Propone programmi di formazione e informazione per i lavoratori;
  • All’interno della scuola collabora alla realizzazione del piano di sicurezza, valutazione rischi e
    segnala al datore di lavoro eventuali inadempienze o irregolarità sul lavoro in collaborazione con
    medico competente e RLS;
  • All’esterno della scuola si interfaccia con gli organi di vigilanza territoriali, e in sede di ispezione
    affianca gli organi esterni fornendo loro chiarimenti in merito al documento di valutazione rischi.

RSL – BELLUCCI TATIANA

  •  Collaborare con il datore di lavoro per migliorare la qualità del lavoro in azienda;
  • Ascoltare i problemi in materia di sicurezza ed effettuare i dovuti controlli concernenti queste
    segnalazioni;
  • Partecipare a tutte le riunioni periodiche riguardanti la sicurezza dei lavoratori;
  • Controllare l’effettiva realizzazione degli interventi, obbligatori o concordati, necessari per
    lasicurezza del lavoro in azienda;
  •  Avere un rapporto diretto con gli organi

DOCENTI COLLABORATORI- 

  • Coadiuvano il dirigente nella gestione unitaria dell’istituto
  • Il primo collaboratore coordina le attività dei plessi del comune di Capranica e sostitutisce il
    dirigente nelle relazioni sul territorio qualora lo stesso sia impossibilitato a presenziarvi
  •  Il secondo collaboratore coordina le attività dei plessi distaccati del comune di Vejano e
    sostitutisce il dirigente nelle relazioni sul territorio qualora lo stesso sia impossibilitato a
    presenziarvi
  • Ricoprono il ruolo di referenti del plesso di appartenenza e possono essere coadiuvati, a seconda
    della complessità della scuola dove prestano servizio, da docenti ai cui vengono assegnati specifici
    incarichi

DOCENTE PRIMO COLLABORATORE- ANIELLO ROBERTA

– Sostituisce il dirigente nell’ordinaria amministrazione in caso di sua assenza o impedimento
– Presiede il Collegio Docenti unitario in assenza del dirigente
– Coordina, in collaborazione con gli eventuali incaricati e con il secondo collaboratore del dirigente,
la predisposizione della proposta di piano annuale delle attività didattiche (impegni collegiali) a livello d’istituto
– Verifica la corretta predisposizione della documentazione (registri, verbali, schede di valutazione e
altra documentazione didattica)
– Coordina la sua raccolta e archiviazione a fine anno, con controllo periodico della compilazione del
registro elettronico ed eventuali segnalazioni al DS delle inadempienze
– Raccoglie e controlla le indicazioni dei coordinatori di classe in merito alla scelta dei libri di testo.
– Compila in collaborazione con il dirigente e gli uffici di segreteria i monitoraggi (MIUR, USR, ….)
– Cura, di concerto con il DS, la predisposizione delle circolari e delle comunicazioni per l’ Istituto
– Collabora con l’ufficio personale e l’ufficio alunni per la gestione delle pratiche sulle quali la dirigenza ritiene necessaria una particolare supervisione
– Collabora con il dirigente per la predisposizione dell’o.d.g. dei Consigli di Classe
– Collabora con il D.S. per la formulazione dell’ o.d.g. del Collegio dei Docenti e verifica le presenze.
– Svolge la funzione di Segretario verbalizzante del Collegio Docenti.
– Riferisce dell’andamento didattico e disciplinare della scuola secondaria
– Coordina con il DS la gestione e l’intervento degli educatori
– Coordina il tutoraggio dei docenti neoimmessi in ruolo
– Coordina lo sportello psicologico
– Coordina l’accoglienza dei nuovi docenti della scuola secondaria, di concerto con il Dirigente
– Coordina le attività proposte dagli enti esterni
– Supervisiona la formazione delle classi prime della scuola secondaria in collaborazione con la F.S.
della Continuità
– Supporta il Dirigente nello svolgimento dell’ordinaria amministrazione
– Cura i rapporti con i responsabili di plesso
– Partecipa alle attività dello staff di Presidenza
– Individua delle misure per la sicurezza, la salubrità e l’igiene dei luoghi di lavoro, d’intesa col Dirigente scolastico, il R.S.P., l’A.S.P. e il R.L.S.
– Cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie.
– Svolge azione promozionale delle iniziative dell’Istituto.
– Collabora nell’organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in accordo con strutture esterne .
– Coordina la partecipazione degli studenti a concorsi, contest, gare nazionali.
– Collabora con il Dirigente scolastico alla ricerca di sponsor per eventi, manifestazioni, investimenti
in strutture didattiche
– Collabora con il Dirigente scolastico alla valutazione di progetti e/o di accordi di rete
– Partecipa, su delega del Dirigente scolastico, a riunioni o manifestazioni esterne.
– Collabora con il D.S. per il controllo del rispetto degli ordini di servizio del personale A.T.A in
merito al piano di pulizie redatto dal D.S.G.A
– In assenza del Dirigente Scolastico firma i seguenti atti amministrativi:
a. atti urgenti relativi ai permessi e alle assenze del personale docente e ATA nonché le richieste di visita fiscale per le assenze per malattia
b. atti contenenti comunicazioni al personale docente e ATA
c. corrispondenza con l’Amministrazione regionale, provinciale, comunale, con altri enti, Associazioni, Uffici e con soggetti privati avente carattere di urgenza
d. corrispondenza con l’Amministrazione MIUR (centrale, USR Emilia Romagna e ambito territoriale provincia di Reggio Emilia) avente carattere di urgenza
e. richieste di intervento forze dell’ordine per gravi motivi
f. documenti di valutazione degli alunni;
g. concessione di nulla osta;
h. richieste ingressi posticipati e uscite anticipate alunni.

DOCENTE SECONDO COLLABORATORE -PASQUALI FELICETTA
– Sostituisce il Dirigente in periodi concordati e in caso di assenza anche del primo collaboratore o su specifica delega;
– Coadiuva il primo collaboratore nella presidenza del collegio docenti in assenza del Dirigente Scolastico
– Collabora con il D.S. per il coordinamento dei plessi distaccati di Vejano.
– Coordina e controlla i permessi di entrata e di uscita degli studenti nel plesso di sevizio.
– Supervisiona la continuità didattica delle scuole primarie/infanzia, primaria /secondaria, in concerto con la coordinatrice del plesso di Capranica e la F.S. dei plessi di Vejano
– Cura l’organizzazione scolastica (osservanza orari da parte del personale docente ed A.T.A. del plesso di sevizio e degli altri plessi di Vejano in collaborazione con i rispettivi fiduciari)
– Collabora con il D.S. per il controllo del rispetto degli ordini di servizio del personale A.T.A in merito al piano di pulizie redatto dal D.S.G.A
– Cura l’orario settimanale del plesso scolastico di servizio ed orari settimanali dei docenti della scuola primaria di Vejano;
– Cura i rapporti con le famigie;
– Svolge azione promozionale delle iniziative dell’Istituto;
– Collabora nell’organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in accordo con strutture esterne;
– Coordina la partecipazione degli studenti a concorsi, contest, gare nazionali;
– Collabora con il Dirigente scolastico alla ricerca di sponsor per eventi, manifestazioni, investimenti in strutture didattiche;
– Individua delle misure per la sicurezza, la salubrità e l’igiene dei luoghi di lavoro, d’intesa col Dirigente scolastico, il R.S.P. e il R.L.S.;
– Collabora con il Dirigente scolastico alla valutazione di progetti e/o di accordi di rete;
– Collabora con il D.S. per il controllo del rispetto della disciplina nei plessi di Vejano;
– Collabora con il D.S. e i fiduciari di plesso per ottimizzare l’organizzazione interna della scuola;
– Coordina i fiduciari di plesso per ottimizzare il controllo dei materiali inerenti la didattica: registri, verbali, calendari, circolari;
– Coordina le attività di programmazione delle scuola primarie e infanzia di Vejano in concerto con le scuole di Capranica
– Organizza le attività dei docenti relativamente a orario e calendario impegni per la scuola primaria di Vejano in concerto con quella di Capranica;
– Coordina le sostituzioni e i recuperi dei plessi di Vejano in collaborazione con le referenti di plesso;
– Verifica, per le scuole primarie, dell’infanzia e secondarie di Vejano, la corretta predisposizione della documentazione (registro elettronico, verbali, schede di valutazione, PEI, piani di lavoro, relazioni finali e altra documentazione didattica), coordina la sua raccolta e archiviazione a fine anno in collaborazione con le FF. SS.
– Supervisiona la formazione delle classi prime della scuola primaria e secondaria;
– Coordina l’assistente amministrativo incaricata al fine di una puntuale predisposizione delle convocazioni previste dai piani delle attività e per la predisposizione delle comunicazioni annualmente ricorrenti alle famiglie per le scuole dell’infanzia e primarie;
– Partecipa alle attività dello staff di Presidenza.

COORDINATORE SCUOLE PRIMARIE – DE SANTIS PAOLA

– Collabora con il D.S. e i due collaboratori nell’organizzazione didattico/amministrativa dell’Istituto,
in particolare per le scuole primarie, che ospitano il maggiorn numero di alunni, coordinandosi
nello specifico con il secondo collaboratore per garantire una gestione unitaria
– Collabora alle attività di sviluppo e miglioramento della qualità del servizio scolastico
– Cura i rapporti con gli EE.LL., e con l’utenza interna ed esterna relativamente alla scuola Primaria
di Capranica
– Cura dei rapporti con i genitori degli alunni, segnalando problematiche e necessità
– Collabora con il secondo collaboratore e la f.s alle attività di continuità della scuola primaria
– Coordina gli aspetti organizzativi per l’attuazione dei progetti del POF
– Ricopre la funzione di Referente del plesso della scuola Primaria di Capranica
-Partecipa agli incontri di staff

FUNZIONI STRUMENTALI
Ogni Funzione Strumentale
– Gestisce l’area di competenza;
– Partecipa allo staff allargato;
– Si coordina autonomamente con le altre FF.SS.;
– Riceve il mandato dal C.D. e risponde al Dirigente Scolastico del suo operato;
– Predispone un piano annuale di intervento da concordare col D.S.;
– Persegue gli obiettivi indicati dal progetto nei modi e nei tempi previsti e approvati dal Collegio Docenti
-Presenta al C.D. eventuali aggiornamenti normativi relativi alla propria area coordinandosi con il DS
– Relaziona al C.D. nella verifica finale sulla differenza tra risultati attesi e ottenuti
– Relazione costantemente al DS anche tramite posta elettronica

RESPONSBILI DI PLESSO

INFANZIA VEJANO – Bruni Barbara

INFANZIA CAPRANICA – Paolucci Marina; Rosati Teresa

PRIMARIA VEJANO – Felicetta Pasquali

PRIMARIA CAPRANICA – De Santis Paola; Cianchella Antonella

SECONDARIA VEJANO – Battista Maria Concetta

SECONDARIA CAPRANICA – Aniello Roberta

A ciascuna responsabile di plesso sono affidate le seguenti funzioni:
1) osservare rapporti di collaborazione ed informazione continua verso il Dirigente e i suoi Collaboratori;
2) curare l’organizzazione generale del plesso mettendo tempestivamente al corrente il Dirigente di eventuali anomalie;
3) curare la circolazione delle comunicazioni;
4) curare il controllo dei verbali e le firme di presenza della programmazione settimanale (solo scuola primaria);
5) segnalare al Dirigente Scolastico o ai suoi Collaboratori i necessari bisogni;
6) tenere i rapporti con l’utenza e con soggetti esterni su delega del Dirigente Scolastico;
7) organizzare le sostituzioni e/o la vigilanza degli alunni in caso di assenza dei docenti;
8) comunicare alla segreteria mensilmente le ore eccedenti effettuate dai docenti;
9) organizzare l’orario dei docenti e proporre il calendario impegni anche in relazione agli esami ;
10) coordinare la programmazione dei viaggi di istruzione e gite;
11) comunicare al Dirigente Scolastico malfunzionamenti, infortuni, emergenze, ecc;
12)segnalare al Dirigente Scolastico problematiche su funzionamento dei servizi erogati e/o facenti
capo agli Enti Locali (vigilanza, trasporto, mensa, ecc.);
13) aggiornamento continuo della documentazione sulla Sicurezza;
14) verifiche di situazioni di pericolo;
15) coordinare le prove di evacuazione;
16) presiedere il consiglio di interclasse;
17) coordinarsi col DSGA per acquisti, necessità logistiche e rapporti col personale ATA;
18) coordinare il monitoraggio delle assenze degli alunni con il supporto dei coordinatori di classe;
19) gestire la bacheca contenente le chiavi dei locali della scuola;
20) verificare che i genitori accedano ai locali scolastici nelle modalità e nei tempi previsti dai
regolamenti interni all’Istituto e dall’organizzazione dei docenti in caso di convocazioni;
21) essere punto di riferimento per i rappresentanti di classe / sezione e genitori in generale.
Nell’Istituto Comprensivo, salvo eccezioni dovute ad incompatibilità di funzioni, la figura del referente di plesso coincide con il referente per la sicurezza. Nel caso di non coincidenza il referente di plesso collabora con l’A.S.P per tutte le materie inerenti la sicurezza.

COORDINATORE DI CLASSE
-Referente per le famiglie della classe;
-Referente per i problemi che sorgono all’interno della classe e per le azioni da mettere in atto;
-Responsabile degli esiti del lavoro del consiglio;
-Facilitatore di rapporti fra i docenti e promotore per l’assunzione di responsabilità,

in rapporto agli alunni:
– monitorare le assenze e i ritardi degli alunni riferendo nominalmente al DS
– si informa sulle situazioni a rischio e cerca soluzioni adeguate in collaborazione con il Consiglio di Classe;
-controlla che gli alunni informino i genitori su comunicazioni scuola/famiglia, riferendo al primo collaboratore;
-Verifica la tempestiva consegna di autorizzazioni e distinte di versamento per le uscite ed eventualmente si fa carico di acquisire le quote di partecipazione di alunni ritardatari;
– tiene i rapporti con gli alunni diventando il tramite di questi con il Consiglio di Classe e la Dirigenza; in rapporto ai colleghi della classe.
– controlla periodicamente il registro di classe elettronico e cartaceo (assenze, numero di verifiche, ritardi, ecc.) e riferisce al primo collaboratore;
– ritira e controlla le note informative interperiodali
-raccoglie, controlla e trasmette al DS/primo collaboratore, entro il 15 novembre la predisposizione dei P. D. L. in rapporto al consiglio di classe:
-guida e coordina i consigli di classe attenendosi all’ordine del giorno;
– relaziona in merito all’andamento generale della classe;
– illustra obiettivi/competenze, metodologie, tipologie di verifica per predisporre la programmazione e propone le visite guidate e i viaggi di istruzione per la classe, indicando I rispettivi accompagnatori
– redige la relazione finale (classi terze scuola secondaria);
– coordina l’azione didattico/educativa e gli interventi di recupero;
– verifica il corretto svolgimento di quanto concordato in sede di programmazione della classe;
– propone riunioni straordinarie del C.d.C. al DS;
– coordina la predisposizione del materiale necessario per le operazioni di scrutinio finale (schede personali ecc);
– Predispone e concerta il curricolo implicito e i criteri e strumenti di valutazione condivisi;
– Redige, controlla la corretta redazione dei verbali;
– Promuove iniziative per limitare l’insuccesso e l’abbandono scolastico;
– Partecipa, ove possible, agli incontri per gli alunni 104; in rapporto ai genitori:
– cura i rapporti con i rappresentanti di classe;
– riceve e convoca al bisogno (anche in forma scritta) i genitori singolarmente a nome del consiglio di classe;
– incontra i genitori singolarmente per la consegna delle schede, il giudizio orientativo e la verifica finale.

RESPONSABILE DI Aule-LABORATORIO
– Ė sub-consegnatario degli arredi, dei materiali e delle strumentazioni del laboratorio
– All’inizio dell’anno scolastico indica il fabbisogno annuo di materiali di consumo del laboratorio di cui ha la responsabilità
– Formula, sentite le richieste dei colleghi, un orario di utilizzo del laboratorio incentivandone la fruizione
– Controlla periodicamente il funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, segnalando guasti, anomalie e rotture alla DS
– Predispone e aggiorna il registro firme
– Concorda con i docenti interessati un piano di aggiornamento e acquisti dei materiali
– Controlla e verifica, al termine dell’anno scolastico, il corretto funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio
– Partecipa, in caso di necessità ed in ogni caso in avvio e conclusione di anno scolastico, alla commissione tecnica interna per l’espletamento delle funzioni previste dal D.I. 44/2001 agli artt..36 (collaudo finale di lavori forniture e servizi), art. 52 (vendita di materiali fuori uso e di beni non più utilizzabili), artt. 24 e 26 ( ricognizione quinquennale dei beni e rinnovo decennale degli inventari eliminazione dei beni dall’inventario).

LABORATORIO
Informatico Primaria Vejano
Informatico Primaria Capranica
Informatico Secondaria Vejano
Informatico Secondaria Capranica
Aula Biblioteca Primaria Capranica
Aula Biblioteca Multimediale Secondaria Capranica
Aula Artistica Primaria Capranica
Laboratorio Musicale Secondaria Capranica
Atelier Creativo Secondaria-Primaria Vejano

Le figure verranno implementate nel corso dei tre anni con la realizzazione dei laboratori definite nel PDM

COLLEGIO DOCENTI
-Formula proposte e delibera in materia di funzionamento didattico. 
-Esprime un parere sul Piano delle Attività didattiche dell’Istituto
-Cura la programmazione dell’azione educativa.
-Adegua i programmi alle specifiche esigenze territoriali e locali.
-Predispone il POF e ne delibera gli aspetti educativo – didattici.
-Designa le aree di lavoro delle funzioni strumentali e i criteri per l’assunzione dell’incarico.
-Delibera la composizione di gruppi di lavoro e commissioni.
-Delibera modalità, criteri e strumenti per la valutazione degli alunni.
-Valuta periodicamente, al fine del miglioramento, l’andamento complessivo dell’azione didattica. ·
-Adotta i libri di testo.
-Adotta iniziative di sperimentazione didattica.
-Promuove iniziative di formazione dei docenti.
-Elegge i suoi rappresentanti nel Consiglio di Istituto e sceglie i docenti per il Comitato di valutazione. Ratifica l’utilizzo dei docenti tutor per l’anno di formazione.
-Programma e attua iniziative per il sostegno degli alunni disabili e per l‘integrazione degli alunni stranieri.
-Esprime parere per gli aspetti didattici in ordine ad iniziative di innovazione e/o di collaborazioni con enti del territorio

SEGRETARIO DEL COLLEGIO
-Verbalizza tutte le sedute del Collegio dei Docenti

TUTOR ALUNNI DSA
-Raccoglie informazioni in merito all’alunno e ne fa partecipe il consiglio
-Coordina le azioni del consiglio a garanzia dell’unitarietà degli interventi didattici e valutativi
-Tiene i rapporti con la famiglia dell’alunno
-Coordina la predisposizione del PDP

DIPARTIMENTI
Le funzioni del Dipartimento sono:
-attuare l’analisi disciplinare, a partire dalle linee metodologiche stabilite dal Collegio dei Docenti in relazione alle figure professionali di ogni indirizzo di corso
-definire gli obiettivi disciplinari e trasversali della programmazione modulare rispondenti alle competenze
-individuare e definire i moduli didattici
-stabilire i criteri di valutazione, il numero e la tipologia degli strumenti di verifica in conformità con i criteri generali stabiliti dal P.O.F.
-organizzare i test d’ingresso, intermedi e d’uscita
-progettare le prove strutturate e le prove di simulazione degli Esami
-proporre l’adozione di nuovi libri di testo
-promuovere la raccolta e la diffusione di materiale scientifico e didattico inerente la Disciplina
-promuovere progetti inerenti la disciplina e le attività riguardanti l’ampliamento e il miglioramento dell’offerta formativa
-procedere alla verifica del lavoro svolto.
Ogni docente della materia è tenuto a partecipare attivamente alle riunioni di Dipartimento e a concorrere al perseguimento delle funzioni assegnate collegialmente al Dipartimento.

COORDINATORI DI DIPARTIMENTO
Organizza e promuove attività di lavoro finalizzate al miglioramento della didattica e rispondenti all’attuazione del riordino dei cicli.
Il Docente Coordinatore del Dipartimento Disciplinare:
1. coordina le attività di programmazione disciplinare per:
-rivedere sistematicamente i curricoli e le unità di apprendimento
-rilevare situazioni di eventuali differenze nella programmazione delle classi da sottoporre all’attenzione dei colleghi
-approfondire problematiche sulla valutazione
-dare indicazioni al gruppo di autovalutazione sui contenuti e sullo svolgimento delle prove di verifica di fine anno
-prendere accordi per gli esami di stato
-valutare le proposte di nuove adozioni
3. organizza iniziative di aggiornamento su tematiche individuate dal dipartimento
4. fa circolare materiali didattici prodotti all’interno dell’istituto
5. favorisce occasioni di ricerca didattica attorno a temi di rilevanza professionale ( valutazione tecnologie didattiche etc.)
6. costituisce un punto di riferimento per i nuovi docenti (nuove nomine e/o supplenti) della disciplina
7. informa periodicamente il Dirigente sullo sviluppo della programmazione disciplinare nelle varie classi e sulla funzionalità del dipartimento
8. stende la relazione a consuntivo del dipartimento

COMITATO DI VALUTAZIONE
-Individuare i criteri per la valorizzazione del merito
-esprimere il parere sul superamento del periodo di formazione e di prova;
-valutare il servizio di cui agli articoli 448 e 501 del T.U. D.Lgs. n.297 del 1994;

GRUPPO DI STUDIO INNOVAZIONE –SPERIMENTAZIONE
-Avviare le azioni di sperimentazione definite nel PDM
-Coordinamento classi campione
-Diffusione delle pratiche innovative

ANIMATORE DIGITALE
-Avviare le azioni di progetto in linea con il PNSD
-Formazione docenti




Il sito utilizza cookie tecnici ed analytics. Usando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi