Ultima modifica: 28 ottobre 2013

Storia della Scuola

L’Istituto Comprensivo Statale “Galileo Nicolini” è stato istituito nell’anno scolastico 2009-2010.
Comprende sei plessi (scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado) ubicati nei comuni di Capranica e Vejano.
L’Istituto è dedicato a Galileo Nicolini, come già la scuola media, giovane passionista di Capranica, morto di tisi nel 1897 a soli quattordici anni e dichiarato venerabile da papa Giovanni Paolo II nel 1981.
Nel 1991 nella Scuola Media Nicolini è stata messa in atto la Sperimentazione Musicale con la possibilità di studiare cinque strumenti musicali (clarinetto/sax, flauto, pianoforte, violino e chitarra). Successivamente è stata trasformata in Scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale con lo studio di quattro strumenti: clarinetto/sax, flauto, pianoforte e violino.

storia_scuola_101

Dal 2003 è stato creato il Laboratorio Musicale “F. Andreotti” che offre una possibilità di crescita per i ragazzi, di incontro per gli adulti, un’opportunità per tutti, docenti e discenti, accomunati dal desiderio di conoscere,sperimentare,comunicare, di godere della bellezza dell’arte della musica.
Il Laboratorio, coordinato dalla Prof.ssa Roberta Aniello, è stato dedicato a un giovane promettente pianista, brillante allievo della scuola media, Francesco Andreotti, scomparso prematuramente il 17 febbraio 2002.
A questo ragazzo l’Amministrazione Comunale, in accordo con i docenti della scuola, e la Scuola Musicale Comunale “L. Iezzi” hanno intitolato anche un concorso musicale, che si tiene nel mese di maggio di ogni anno, aperto ai giovani musicisti (fino a 18 anni di età) della provincia.
Il Laboratorio vuole essere uno strumento per lavorare con la musica, per manipolarla, ascoltarla, studiarla; per fare ricerca, per conoscersi e per conoscere, per rappresentarsi e rappresentare, per vivere le proprie emozioni e trasmetterle agli altri.
Il Laboratorio svolge attività in rete con altre scuole della provincia ed è disponibile per più scuole anche di ordine ed indirizzi diversi, aperto alla collaborazione degli Enti Locali e con le altre realtà ed organizzazioni culturali presenti.
Rappresenta un punto d’incontro per tutti coloro che credono nella Musica come linguaggio universale, capace di superare qualsiasi barriera, promuovendo una profonda integrazione e realizzando una vera dimensione interculturale, oggi più che mai attuale. Attraverso il “fare musica” si esalta la creatività insita nell’individuo, bandendo ogni apprendimento passivo, in favore di una partecipazione diretta. Grazie al valore formativo dell’arte sonora e agli aspetti educativi delle esperienze di musica d’insieme, di drammatizzazione musicale, espressione del corpo e di pratica fonogestuale, di musicoterapia, esso può rappresentare anche un percorso preferenziale per le realtà di difficoltà o di disagio presenti ad ogni età. Inoltre, può divenire luogo di attività di aggiornamento, destinato ai docenti impegnati nei vari ambiti disciplinari, nell’ottica di una pedagogia musicale ancora poco diffusa e frequentata, che promuove la capacità di “star bene”, nella scuola, fuori della scuola, dopo la scuola.




Il sito utilizza cookie tecnici ed analytics. Usando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi