Ultima modifica: 10 Marzo 2019

La scuola e il territorio

L’Istituto Comprensivo Statale Galileo Nicolini è stato istituito nell’anno scolastico 2009-2010. Comprende sei plessi (scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di primo grado) ubicati nei comuni di Capranica e di Vejano.

La loro posizione geografica, tra la provincia di Viterbo e quella di Roma, ha visto negli ultimi anni un aumento della popolazione dovuto alla presenza di famiglie straniere e all’abbandono della città per motivi ambientali ed economici. Ciò ha reso ancora più eterogeneo il loro aspetto socio – culturale. Il territorio non presenta realtà imprenditoriali e artigianali importanti infatti le risorse economiche sono limitate ad una realtà rurale ed artigianale costituita da piccole imprese a conduzione familiare, a volte ad integrazione del reddito principale, affiancate ultimamente da una espansione di settori quali edilizia e commercio.

I due paesi sono interessati dal pendolarismo piuttosto accentuato supportato da vie di comunicazione importanti come la statale Cassia, la provinciale Braccianese e la ferrovia Roma – Viterbo.

La struttura sociale caratterizzata dalla presenza di molte etnie, ha determinato delle ingenti trasformazioni demografiche oltre che culturali, pertanto la scuola si organizza a riguardo con un’attenta partecipazione, con attività mirate per favorire, attraverso un’educazione interculturale, l’apertura ad una mentalità fatta di contatti e d’interazione. Inoltre come agenzia educativa si pone come luogo privilegiato dove la multiculturalità è vissuta come un valore, un’occasione d’arricchimento per tutti, come anche luogo di scoperta – riscoperta di paesi messi a confronto, con le loro storie, le tradizioni, le radici culturali e le ricchezze ambientali. I comuni, consapevoli della loro specificità d’intervento e la scuola attenta alle offerte e alle esigenze formative, rispondono con un’organizzazione progettuale intenta ad investire nella formazione delle future generazioni, quindi nella ricerca per costruire un ponte ideale e culturale di fraternità e cooperazione tra i popoli.

L’Istituto è dedicato a Galileo Nicolini, come già la scuola media, giovane passionista di Capranica, morto di tisi nel 1897 a soli quattordici anni e dichiarato venerabile da papa Giovanni Paolo II nel 1981.

Nel 1991 nella Scuola Media Nicolini è stata messa in atto la sperimentazione musicale con la possibilità di studiare cinque strumenti: clarinetto/sax, flauto, pianoforte, violino e chitarra. Successivamente è stata trasformata in scuola secondaria di primo grado ad indirizzo musicale con lo studio di quattro strumenti: clarinetto/sax, flauto, pianoforte e violino.

Dal 2003 è stato creato il Laboratorio Musicale “Francesco Andreotti”, dedicato a un giovane promettente pianista, brillante allievo della scuola media, scomparso prematuramente il 17 febbraio 2002.
L’amministrazione comunale, in accordo con i docenti della scuola media e la Scuola Musicale Comunale “L. Iezzi”, ha intitolato a questo ragazzo un concorso musicale che si tiene nel mese di maggio di ogni anno, aperto ai giovani musicisti fino a 18 anni di età della provincia di Viterbo. 

Il Laboratorio è coordinato dalla Prof.ssa Roberta Aniello. Il Laboratorio svolge attività in rete con altre scuole della provincia ed è disponibile alla collaborazione con gli Enti Locali e con le altre realtà ed organizzazioni culturali presenti sul territorio.

 




Il sito utilizza cookie tecnici ed analytics. Usando il sito accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi